Alla festa di compleanno l’invitato paga 20 euro

Un giovane trentenne, un po' timido e restio a scrivere, mi ha chiesto di riassumere un fatto.... da Genova... soltanto da Genova
Quote. La città di Genova è unica anche per le feste di compleanno come ho potuto toccare con mano per la prima volta in trent'anni ed in particolare:
Avevo ricevuto da un amico l'invito a recarmi a casa sua per la festa del suo compleanno e così venerdì 4 agosto verso le 20 mi sono recato, munito di un bel regalo, nella bella casa del mio amico; ho incontrato sia persone conosciute da tempo sia altre persone non conosciute con cui ho diviso un po' di tempo in coda per il «buffet».
Il «buffet» non era un granché e già dai primi assaggi di bruschette, spiedini etc. ho capito che ci veniva servito del cibo acquistato, a mio giudizio, nel primo Discount della zona.... ma da invitato ho cercato di non parlare di questo argomento in presenza del festeggiato e dei suoi parenti.
Il bello è arrivato alla fine del buffet quando mentre gli ultimi presenti spazzolavano il tavolo del buffet ed i primi commensali già sorsesggiavano il caffè... il «festeggiato» ha dapprima letto la lista degli invitati, poi è passato ai presenti ed è andato in giro per la casa chiedendo circa 20 euro a persona sia ai maschietti sia alle fanciulle, alcune delle quali sono rimaste molto sorprese... ed una in particolare guardava con occhi trasecolati il partner che saldava il conto per entrambi.
Subito ho pensato ad uno scherzo... non volevo crederci... ma poi ho pagato e me ne sono andato pensando che se fossi andato da solo in una paninoteca/birreria, avrei pagato circa lo stesso importo, ma avrei mangiato «sicuramente» meglio spendendo meno.
Conclusioni. Credo che i ragazzi di Genova che possono essere invitati ad una festa di compleanno dovranno «stare in guardia» ed informarsi per tempo sugli «usi locali» e se invitati, devono cercare di non far «la fine... dei polli di Renzo».
Comunque... povera Genova... come è finita in basso grazie a tanti «barboni» che hanno si il portafoglio pieno... ma guai se non si rivedono a Courmayeur, Cannes e Costa Smeralda.. tutti insieme appassionatamente....!
Vedremo le cose cambiare tra 100 anni? Forse!