Festa comunale hard con le pornostar

Il alto a destra nella locandina c'è lo stemma del Comune di Rho, che ha patrocinato la manifestazione. Un logo a cui pochi avranno fatto caso. A balzare all'occhio invece è la procace ragazza in autoreggenti, tanga e topless, a cavallo della potente motocicletta, che pubblicizza l'evento. Quello organizzato dal Moto Club, e che prevede per sabato 29 maggio all'interno del centro sportivo comunale, Molinello, il sexy show che vedrà protagoniste due pornostar: Gloria Domini e Viktoria White, già ritratte in abiti succinti nel manifesto. Anche grazie ai quattrini del comune il motoraduno diventa quindi hard, e rischia di mettere in secondo piano tutte la manifestazioni culturali del Maggio Rhodense, un prolungamento della festa patronale di San Vittore, promosse dall'assessore leghista Roberto Giovanatti. Intanto in città la polemica è già divampata all'insegna della domanda: come può un raduno di moto in salsa sexy sposarsi con concerti di musica sacra, spettacoli dialettali e quant'altro, il tutto sotto la regia del Comune, della parrocchia e del sistema culturale rhodense? «Abbiamo dato il patrocinio alle attività che il comitato promotore ha proposto senza avere una visione preventiva dei manifesti - confessa il sindaco Roberto Zucchetti - . A questo punto confidiamo nel buon senso e nel decoro. Se qualcuno ha abusato di questa fiducia non riceverà più il patrocinio del Comune». Netta presa presa di distanza anche dal prevosto don Gian Paolo Citterio, imbarazzo totale dell'assessore Giovanatti: «A noi è arrivata la richiesta per un moto party - ha dichiarato -; certo non diamo l'ok per appuntamenti pornografici».