Festa delle foglie al Sempione per aiutare i bambini malati

Si raccolgono foglie e si mangiano castagne. Tutti in campo con Amsa questa domenica. La grande «raccolta delle foglie» è al Parco Sempione, e sarà un’occasione di festa e di aggregazione con cui - per Amsa - si può testimoniare «affetto e spirito di servizio nei confronti di Milano e dei milanesi».
L’idea nasce dalla partnership con l’azienda berlinese Bsr, con la quale Amsa ha un accordo di collaborazione per migliorare i processi produttivi e per studiare soluzioni sempre più avanzate dal punto di vista tecnologico. Lo scambio di best practises tra le due aziende continua. Nel mese di ottobre il management Amsa ha fatto nuovamente visita ai colleghi tedeschi, scambiando informazioni ed esperienze sull’organizzazione dei servizi di pulizia delle strade e di raccolta dei rifiuti, e sull’innovazione tecnologia degli impianti, dei mezzi e della comunicazione con la città e i cittadini. Questa «gemella» tedesca dell’Amsa da anni organizza una giornata di raccolta straordinaria delle foglie, coinvolgendo i cittadini di Berlino. Ora l’azienda milanese ha deciso di riprendere e di migliorare l’iniziativa, per sollecitare in modo divertente i cittadini a prendersi cura della loro città collaborando attivamente a tenerla pulita.
Domenica, i dipendenti Amsa avranno il piacere di incontrare i cittadini di Milano, per passare una bella mattinata con le proprie famiglie, raccogliendo le foglie cadute coi propri bambini. Un’iniziativa totalmente gratuita come dimostra anche il carattere sociale e lo scopo benefico associato alla giornata: per ogni dipendente che parteciperà l’azienda donerà una quota, identica per tutti, per la realizzazione di un nuovo reparto ospedaliero di Milano, dedicato ai bambini colpiti da gravi malattie. Questa scelta - di avere un’iniziativa di solidarietà concreta che vada a beneficio di Milano.
La raccolta delle foglie, quindi, fa da sfondo ai valori aziendali che Amsa vuole condividere con la città di Milano: aggregazione, senso civico e solidarietà. L’azienda invita i cittadini a unirsi a questo gesto, «per condividere un impegno personale a favore dell’ambiente e contribuire direttamente a rendere Milano più pulita e più bella. Senza dimenticare che si tratta di una festa».
Il divertimento sarà assicurato dai Turbolenti, l’irresistibile quartetto comico che il grande pubblico ricorda per la presenza fissa nella trasmissione tv «Colorado». I quattro saranno protagonisti di divertenti incursioni mentre impiegati ed operatori Amsa, insieme a tutti i cittadini aderenti alla manifestazione, saranno impegnati a rastrellare foglie. L’ironia è anche il registro su cui è giocata la comunicazione ai cittadini, invitati a partecipare all’evento con la provocazione di «Mangia la Foglia»: una campagna di affissioni e spot radiofonici portano il messaggio in giro per la città.
A tutti i partecipanti sarà regalato un kit per la raccolta delle foglie, una t-shirt e un attestato a ricordo della giornata. Il gran finale sarà la castagnata in Piazza del Cannone. Caldarroste, vino e rinfreschi saranno offerti gratuitamente da Amsa per concludere la giornata. «Mangia la foglia» è un evento realizzato in collaborazione con il Comune di Milano e con tutti i consigli di Zona. Un contributo istituzionale che si è concretizzato in un aiuto concreto per trasmettere e pubblicizzare l’invito nella maniera più completa possibile.
Gli spot “Mangia la foglia” sono in programmazione su varie emittenti e anche l’Urban Screen, il gigantesco schermo di piazza del Duomo, proietta l’invito ad aderire alla straordinaria raccolta delle foglie. Sono stati, inoltre, posizionati dei totem in 15 spazi nel centro di Milano.