Festa e un anno di successi per i carabinieri

Meno forze ma meglio razionalizzate sul territorio. Così il comando provinciale dei carabinieri di Genova è riuscita negli ultimi dodici mesi a migliorare il servizio facendo in modo che vi sia stata una diminuzione dei delitti del 10,61 per cento con un aumento dei controlli preventivi sul territorio del 19,73 per cento.
Sono solo alcuni dei dati presentati dal generale Salvatore Scoppa alla cerimonia del centonovantaquattresimo anniversario dell’Arma dei carabinieri che si è celebrata ieri a Genova. «Nell’ultimo anno i carabinieri della Regione hanno svolto 131.000 servizi di pattuglia - racconta Scoppa-, per quasi 600.000 ore di servizio dedicato, il 24 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A questo è corrisposta una contrazione significativa di alcuni tra i fenomeni delinquenziali più invasivi, ad esempio gli scippi sono diminuiti del 24 per cento».
Anche l’arma dei carabinieri continua a puntare sulla prevenzione dei delitti aumentando il servizio di pattugliamento sul territorio sia diurno sia notturno. Anche l’azione repressiva dei militari in Liguria ha prodotto risultati significativi: più di 2.900 arresti in flagranza di reato, 13.600 denunce a piede libero, 733 catturati in esecuzione di provvedimenti restrittivi, perseguite 4 associazioni per delinquere finalizzate al traffico di sostanze stupefacenti, all’estorsione e all’usura, scoperti i responsabili di 6 omicidi e 13 tentati omicidi. Un particolare attivismo in Liguria anche da parte dei reparti speciali dei carabinieri delle sezioni di polizia giudiziaria e della subacquea.