Festa del gol a Marassi

Genova. Nel festival del gol esulta di più il Palermo che si salva al 90’ con un gol di Amauri che dà un po’ d’ossigeno alla panchina di Colantuno. Per il Genoa tante recriminazioni per le distrazioni difensive dopo una gara sempre all’attacco. Siciliani in vantaggio dopo pochi minuti con Cavani su assist di Simplicio sugli sviluppi di una rimessa laterale. I rossoblù si scuotono e nel primo tempo Konko, Borriello (che reclama anche un rigore) e Sculli mettono in risalto i riflessi di Fontana che anche al 5’ della ripresa si supera su tiro di Juric. Ma anche il portiere del Palermo deve inchinarsi ad una punizione di Leon pochi minuti dopo. La squadra di Colantuono sbanda e subisce il raddoppio dallo stesso honduregno. Non c’è tregua e viene espulso il direttore sportivo rosanero Foschi furibondo con Gervasoni per un mancato rigore su Amauri. Il Palermo raddrizza il match su colpo di testa di Brienza, ma non è finita. Borriello torna al gol a dieci minuti dalla fine. Sembra l’ultimo guizzo ed invece l’ultimo acuto è di Amauri con difesa genoana immobile.