Festa «rave» interrotta dal blitz dei carabinieri

Una festa rave organizzata nello sterrato di una cava a Guidonia Montecelio è stata interrotta la notte scorsa dai carabinieri, intervenuti dopo le denunce degli abitanti dei villini circostanti. Sui camper radunati e sui volantini distribuiti ai partecipanti c’era la scritta: «Andrea siamo qui». Il rave era stato organizzato da giovani del posto in ricordo di un loro amico di Guidonia morto un mese fa a 27 anni per un malore. La cava era stata occupata abusivamente per i festeggiamenti. Al suo interno i carabinieri hanno trovato un’auto risultata rubata e, a terra, una trentina di pasticche di ecstasy.