Festa rimandata: decide il faccia a faccia Genoa-Napoli

Serviranno gli ultimi 90’ e la sfida diretta a Marassi per stabilire se Genoa e Napoli torneranno in A. La festa annunciata per entrambe non arriva: i liguri dominano a Mantova, ma vengono beffati al 94’ e scivolano al terzo posto; i partenopei vincono con il Lecce, ma il contemporaneo successo del Piacenza a Vicenza riapre le chance di play-off promozione. Deluso per la serie A non ancora conquistata, il presidente del Napoli De Laurentiis si sfoga: «Abbiamo accettato di essere governati da questi politici e di sottostare a questo tipo di regole, giocheremo questa commedia. Ma la gente si allontana dagli stadi, nei campionati la noia è disarmante. Il ministro Melandri parla di redistribuzione dei soldi dei diritti tv, ma bisogna stabilire come e in quale campionato far giocare le squadre e come essere meno provinciali, perché il provincialismo sta uccidendo l’Italia. Per domenica auspico un pari per il Piacenza e che Genoa e Napoli vadano dove meritano di stare».