Le feste nordcoreane obbligatorie in Nepal

Katmandu. Le feste nazionali nord coreane saranno d’ora in poi ricordate anche in Nepal. Lo hanno deciso i comunisti nepalesi che fanno parte del nuovo governo repubblicano del piccolo Stato himalayano. Il 66° compleanno del «grande leader» nord coreano Kim Jong-il sarà la prima festa che sarà osservata a Katmandu il prossimo 16 febbraio, seguita poi dall’anniversario della nascita di suo padre Kim Il-sung il 15 aprile e poi il 9 settembre sarà ricordata in Nepal la fondazione della Repubblica democratica di Nord Corea. Il tutto in pompa magna. La decisione arriva poco dopo quella di vietare in Nepal i festeggiamenti il prossimo mese in onore del re Prithvi Narayan Shah, l’antenato dell’attuale re deposto Gyanendra, considerato l’unificatore del Nepal. Così a Katmandu mentre vietano le immagini del re deposto vengono issate e onorate immagini dei dittatori nord coreani, di Mao e di Stalin.