Feste, party, cocktail e lo stile sostenibile avrà il suo Oscar

Pamela Dell'Orto

Il party più atteso è quello che segna la nuova era di Vogue Italia, con la super regia di Riccardo Tisci. La festa più scintillante, quella di Swarovski che riuscirà a trascinare fuori dalle porte di Milano centinaia di ospiti. Ma la vera novità di questa fashion week sono gli oscar della moda sostenibile che aprono le porte della Scala (per la prima volta durante Milano moda donna) per il tappeto verde di Livia Giuggioli Firth, con tanto di parterre hollywoodiano (fra le tante star attese, Colin Firth e Julianne Moore). Dopo le tante stagioni in sordina, riecco gli eventi e i party. Che spuntano a decine fra le 63 sfilate e le 100 presentazioni in calendario. C'è persino chi non si accontenta di dj-set e «after party» (le feste dopo-sfilata) e festeggia ininterrottamente per 4 giorni.

È il caso di Federico Sangalli che inaugura così il suo nuovo spazio di via San Primo, dove l'alta moda, con sartoria interna (e macchina da cucire d'epoca), convive con il pret a porter, l'alta sartoria da uomo, la nuova linea bimbo SangalliKids, e i pacchetti «esperienziali» per i tour operator di lusso. Che la festa cominci. Oggi si parte con la festa delle meraviglie di Swarovski a Gerno di Lesmo, il cocktail party di Dsquared2 al Ceresio 7, e quello che sancisce la collaborazione di Dimorestudio e La Double J per Teatro Bazaar.

Venerdì ecco la festa di Vogue Italia, all'ex Scalo Farini, con musica d'autore e allestimenti che faranno scuola. Come spiega Riccardo Tisci, lo stilista che il neodirettore Emaunele Farneti ha voluto come direttore artistico della serata, «ho scelto come filo conduttore l'opera che più di ogni altra rappresenta l'orgoglio del nostro Paese, la Divina Commedia».

Sabato è la volta di Federico Sangalli, con la musica di Andrea e Michele di Radio Deejay e i manicaretti dello chef stellato Fabrizio Ferrari di Unico Milano. Poi tutti da Iceberg in via Tortona, ospiti i millenial Lucky Blue Smith e Pyper America, molti dj internazionali e celeb, a celebrare la storia della griffe italiana. E alla «International Fashion Week Night Out», grande festa al NYX Milano, nuovo street hotel milanese. Fra un cocktail e un'inaugurazione. Domani in via Spiga si apre la mostra su strada di Marie Claire, e in piazza XXV aprile inaugura il Birkenstock Box, negozio «mobile» con opere di Kris Ruhs, dove trovare la collezione speciale realizzata per 10 Corso Como. E se a Palazzo Morando si brinda per il ritorno dei Vogue Talents, all'Unicredit Pavillon si festeggiano le collezioni di 14 giovani stilisti lanciati da Camera Moda. Mentre domenica molti personaggi dello spettacolo sono attesi in via Montenapoleone 18 al cocktail Lor Rive, marchio di lingerie couture e abbigliamento da cocktail di Lorena Rivero. Tappeti rossi e verdi.

All'Anteo, sabato c'è la prima milanese di «Franca: Chaos and Creation», film documentario che Francesco Carrozzini ha dedicato alla madre scomparsa quasi un anno fa.

Domenica i riflettori sono puntati sulla Scala e il suo green carpet, dove Livia Firth premierà gli stilisti italiani più virtuosi con una serata in pieno stile Oscar. Le danze si chiudono il 25 settembre all'Anteo con la cerimonia di premiazione del Fashion Film Festival.