Dopo le feste raffica di scioperi

Tregua fino all'epifania ma subito dopo le feste, nuova raffica di scioperi per i trasporti, e a soffrire i maggiori disagi sarà la circolazione di aerei e treni. Ad aprire l'ondata di proteste del nuovo anno sono gli uomini radar dell' Enav, che per lunedì 8 gennaio, hanno in programma due distinte astensioni dal lavoro: la prima alla Saav dello scalo lombardo di Malpensa, per 4 ore, dalle 12 alle 16; il secondo sciopero è di carattere nazionale, sempre di quattro ore, dalle 12 alle 16. Giovedì 12 gennaio tocca alla circolazione ferroviaria, a causa di una protesta nazionale di 8 ore degli addetti delle Ferrovie che incroceranno le braccia dalle 9 alle 17. Ma sarà difficile volare anche giovedì 19 gennaio, quando sono previsti tre distinti scioperi tutti riguardanti i dipendenti dell' Alitalia. Steward e hostess della compagnia guidata da Giancarlo Cimoli si asterranno dal lavoro per 24 ore, mentre un secondo stop di quattr'ore (dalle 12.30 alle 16.30) del personale di terra e di volo; infine, terza azione di sciopero, questa volta di otto ore (dalle 10 alle 18) di tutto il personale del gruppo Alitalia. E ancora. Probabili disagi per chi deve viaggiare in treno dalla sera di giovedì 26 gennaio, fino alle 21 del 27, a causa di uno sciopero a livello nazionale di 24 ore del personale del gruppo Ferrovie, garantiti i servizi minimi.