Il Festival di Cervo chiude in bellezza

Cervo chiude in bellezza la 42^ edizione del Festival internazionale di musica da camera con il recital con due pianoforti di Andrea Lucchesini e Pietro de Maria, organizzato per domani sera alle 21 e 30. Per tutta la stagione infatti il Comune ha voluto proporre in luoghi sempre diversi - dall’oratorio santa Caterina al centro storico - una vasta offerta musicale: nove concerti che hanno spaziato tra musica etnica, jazz, chansonnier, classica, blues, popolare, contemporanea e latino-americana. Accanto al recital sono previsti gli ultimi tre break-concerti, vale a dire piccoli spazi musicali dedicati soprattutto ai turisti. Questa sera, in piazza Alassio, tocca all’orchestra laboratorio degli allievi del Conservatorio di Cuneo; sabato, invece, in piazza San Giovanni, è il turno del duo Riccardo Zegan, al pianoforte, insieme alla voce di Joanna Rimmer. Ultimissimo appuntamento domenica, sempre in piazza San Giovanni, con la Johnny Mars blues band: sul palco saranno la voce e l’armonica di Johnny Mars, i giri di basso elettrico di Terry Pack, la batteria di Enzo Zirilli e la chitarra elettrica di Enrico Pinna. Tutti e tre i concerti sono offerti in maniera assolutamente gratuita.
Occorre invece pagare un biglietto compreso fra i 15 e i 25 euro per il recital di Lucchesini e de Maria, insieme domani alle 21 e 30, in un concerto per pianoforte trasmesso in differita da Radio 3. Dopo Uto Ughi, Ray Briant, Enrica Ciccarelli e Hyo-Sun Lim, spetta a due pianisti d’eccezione chiudere il Festival, con musiche di Brahms (la sonata opera 34 per due pianoforti), Tchaikovsky (la suite del «lo schiaccianoci» e Ravel («La valse»). Andrea Lucchesini, osannato dalla critica e dal pubblico, grande appassionato e interprete del repertorio cameristico, ha partecipato a molti festival internazionali, come quelli di Moritzburg e Lockhenaus. Anche Pietro de Maria, talento precoce che a soli 13 anni vinse il concorso internazionale Alfred Cortot di Milano, è particolarmente attento ala musica da camera. tutti gli ingredienti necessari per chiudere con i fuochi artificiali il Festival di Cervo, insomma, ci sono.