Festival dell’Unità: un comitato sorveglierà il verde

Un comitato per «sorvegliare» la Festa dell’Unità alla Montagnetta di San Siro e vigilare che non ci siano danni per il verde. Lo ha deciso la giunta su proposta dell’assessore al Decentramento, Giulio Gallera, che ha fatto proprie le proteste degli abitanti del quartiere e dei comitati dei cittadini. Faranno parte del comitato, oltre alla vigilanza urbana e a un funzionario del Settore parchi e giardini, il presidente del Consiglio di zona 8, Alessandro Fede Pellone, e un cittadino (molto probabilemnte un membro dei comitati) che sarà indicato dal presidente di zona. Il gruppo di controllo vigilerà che vengano rispettate le indicazioni e i vincoli assegnati agli organizzatori della Festa, che durerà dal 25 agosto al 19 settembre ma tra tempi di allestimento e smantellamento terrà il parco occupato per tre mesi, dai primi di luglio ai primi di ottobre.
Soddisfatto l’assessore Gallera, che però rilancia ancora un appello ai Ds perché cambino sede alla loro festa nazionale: «In ogni caso la costituzione di un comitato di sorveglianza e controllo del verde pubblico, pur non prevedendo nella costituzione la presenza dei comitati dei residenti, rispetta pienamente la volontà di coinvolgere direttamente gli abitanti del quartiere QT8 nel presidio del parco». Gallera solidarizza con il loro allarme: «Rispondiamo così alla loro legittima preoccupazione e ostilità alla realizzazione di un evento di grande portata al Montestella, che per oltre tre mesi sarà quasi interamente occupato dagli organizzatori e dai partecipanti alla Festa dell’Unità e per cui sarà necessario, oltre che doveroso, esercitare un costante ed attento presidio, per impedire il danneggiamento della vegetazione e del manto erboso».