Festival della focaccia a Recco

Focaccia di Recco. «Se non ci fosse bisognerebbe inventarla». Parola di Paolo Odone, presidente della Camera di commercio, presente ieri alla illustrazione, presso la Fiera del Mare di Genova, della festa della focaccia di Recco che andrà in scena domenica prossima, 10 giugno. «Un prodotto genuino, di qualità, e fondamentale per l'economia turistica di tutto il Golfo Paradiso», ha sottolineato sempre ieri il sindaco di Recco, Gianluca Buccilli ricordando che la focaccia di Recco è attualmente in attesa del riconoscimento Igp (indicazione geografica protetta) dall'Unione Europea che tutelerà il prodotto contro le imitazioni.
Oltre 10 mila porzioni della specialità al formaggio che verranno distribuite gratuitamente: sono le previsioni fatte da Gianni Carbone, titolare della Manuelina e presidente del consorzio «Focaccia di Recco» che ha organizzato l'evento. Una giornata all'insegna del buon gusto che quest'anno si presenta particolarmente ricca di novità. A partire da un trenino che gratuitamente traghetterà da mattina a sera i turisti lungo un percorso di degustazioni alternate a momenti di intrattenimento con l'orchestra filarmonica di Recco, Gioacchino Rossini e, per i più giovani, il dj Simoncino. La mattina sarà tutta dedicata alla focaccia tradizionale, con e senza cipolle, distribuita dai panifici Tossini, Moltedo e Rosa.
Nel pomeriggio i panifici inizieranno a sfornare la focaccia di Recco vera e propria. Dalle 15 alle 17 in piazza Nicoloso da Recco, dalle 17 alle 18 in via Trieste, dalle 18 alle 19 in via XX Settembre. A rendere la giornata ancora più interessante, soprattutto per i curiosi desiderosi di carpire il segreto della preparazione della specialità al formaggio, i panifici apriranno i forni con i «focacciai» all'esterno dei negozi che mostreranno a tutti la preparazione dell'autentica focaccia recchese che verrà poi cotta e offerta al pubblico. I ristoratori danno invece appuntamento agli ospiti dalle 17 alle 19, in via Vittorio Veneto, sotto un ampio gazebo dove, anche qui, avverrà tutto in diretta, dalla preparazione della pasta, alla stesura della sfoglia e della crescenza , alla cottura e al taglio. Ai più piccini è dedicata invece la Scuola piccoli focacciai che metterà gli alunni alla prova tra farina, acqua, sale e, naturalmente, stracchino.
Visto il successo della manifestazione dello scorso anno, gli organizzatori consigliano di utilizzare il treno o i trasporti marittimi con partenza da Genova Porto Antico (calata Mandraccio) alle 9,45 e alle 14 e dal porticciolo di Nervi alle 10,15 e alle 14,30. Unico invece il rientro previsto con partenza da Recco alle 18.