Un festival internazionale per i burattini

È la terza edizione del festival di teatro di figura «Bimb’in burattin al parco scenico» a salutare la riapertura del San Carlino di Villa Borghese, rinnovato dopo un anno di lavori. Da oggi al 30 settembre, il teatro di burattini che sorge sulla terrazza del Pincio ospiterà burattinai, marionettisti e ombristi provenienti da tutta Italia e dall’estero. In totale 15 compagnie ospiti oltre ai «padroni di casa», ovvero la compagnia del Teatro San Carlino formata dalla famiglia Zamuner Vitiello. Nel nuovo San Carlino (restaurato nello stile dei padiglioni in legno di inizio Novecento su progetto dell’architetto Mauro Manna, misura 170 mq e accoglie fino a 112 persone) la manifestazione ambienterà tra gli altri Il drago di Cracovia, spettacolo commissionato dall’Istituto polacco di Roma che rievoca in lingua italiana una fiaba tradizionale polacca con musiche dal vivo, attori, burattinai e un ballerino polacco proveniente dalla Germania. Per tutta la durata del festival, inoltre, ai bambini sarà data la possibilità di vivere il «dietro le quinte»: ogni pomeriggio sono previsti due tipi di laboratorio, tenuti dagli artisti del San Carlino («I primi passi», con letture animate di fiabe e spettacoli, per bambini da 0 a 4 anni, e «Il piccolo Burattinaio», sulla costruzione dei burattini, rivolto ai bambini dai 5 ai 10 anni). La rassegna va ad aggiungersi alla normale attività del teatro - che, gestito dalla compagnia San Carlino, è di proprietà comunale -, vale a dire feste, laboratori, spettacoli per le scuole e spettacoli per adulti e bambini il sabato e la domenica. Oltre a farse pulcinellesche con burattini e maschere tradizionali sono in cartellone anche classici quali I tre porcellini (6-7 ottobre) e Il pesciolino d’oro (20-21 ottobre). Spettacoli sabato ore 16 e 17.30, domenica ore 11, 12, 15 e 16.30. Info: 06-3335320.