Festival jazz: ultima serata alla Spezia

Ultimo appuntamento, stasera con lo storico festival del jazz della Spezia. Alle 18.30 aperitivo in jazz in piazza Cesare Battisti, dove suoneranno gli «End Game». Alle 21.30 il palcoscenico dei giardini del centro Allende verrà calcato dalla Jazz Tribe composta da alcuni tra i jazzman più famosi al mondo: Bobby Watson al sax contralto, Jack Walrath alla tromba, Ronnie Mathews al piano, Curtis Lundy al contrabbasso, Bill Elder alla batteria e Ray Mantella alle percussioni. Leader e fondatori del gruppo sono il sassofonista contralto Bobby Watson e il percussionista Ray Mantilla: il primo classe 1953, nato a Kansas City, è un brillante sassofonista che molti ricordano per essere stato membro e direttore musicale a partire dal 1977 e per quattro anni dei famosi Jazz Messenger del battersita Art Blakey - con il quale è stato due volte ospite del festival jazz spezzino - e in seguito fondatore dell’originale quesrtetto di soli sassofoni 29th Streeth Saxophone Quartet. Mantilla, nato nel 1934 nel South Bronx di New York, è un virtuoso delle congas e delle timbales e più volte ha affiancato, sia in concerto sia su disco, vere e proprie leggende della musica jazz quali Charles Mingus, Art Blakey o Max Roach. Con loro Jack Walrath, Ronnie Mathews, Curtis Lundy e Bill Elder. Prezzi dei biglietti: 16 euro (14 ridotto).