Festival del letame Tre giorni pieni di porcherie

«Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior». A Serramazzoni, sull'Appennino emiliano, si sono ispirati a un verso di Via del Campo, una delle canzoni più famose di Fabrizio De Andrè per allestire il primo festival del letame. È cominciato ieri nella frazione di Pompeano, a pochi chilometri da dove è nato il campione del mondo Luca Toni, andrà avanti sino a domani. Dedicato al cibo della terra, è organizzato da caseificio Santa Rita: incontri, visite guidate, convegni su allevamento e di colture rispettose dell'ambiente, dei consumatori e delle tradizioni. In programma la mostra della vacca bianca modenese, la gara del taglio della forma; per i bambini l'Asino bus e i giochi di paglia e fieno. Certo il profumo non sarà dei migliori...