Al Festival La Molinari cambia il testo della canzone

Roba da manuale: un bravo giornalista (Federico Vacalebre del Mattino) scopre che il testo di una canzone del Festival viola il regolamento, il direttore artistico musicale Gianmarco Mazzi lascia libertà di decisione e alla fine l’artista accetta di cambiare le parole incriminate. Dunque, nel brano di Simona Molinari «Egocentrica» (in gara tra le Proposte) il verso «Non distinguo una Skoda da una Punto o da una Fiesta» viola un comma dell’articolo 6 del regolamento che vieta «messaggi, anche indirettamente, pubblicitari o promozionali». Si tratta, per carità, di un dettaglio. Però in serata ieri la napoletana Simona Molinari ha annunciato di essere «un po’ spiazzata» ma che «nella versione sanremese le parole ovviamente saranno subito sostituite, mentre resteranno nel disco in uscita il 20 febbraio».
Caso risolto.
Intanto sempre ieri pomeriggio Gianmarco Mazzi ha annunciato alcuni dei duetti in programma al Festival di Sanremo. Allora Raul Bova canterà (canterà?) con Pupo, Paolo Belli e Youssou N’Dour, Mario Biondi con Karima, lo scombinato Pete Doherty farà coppia con Patty Pravo, Teo Tecoli con Alexia, Franco Nero con Iva Zanicchi e Davide Van De Sfroos con Marco Carta. In più sempre Mazzi ha rivelato di aver pensato anche di coinvolgere Eros Ramazzotti, «ma Eros è impegnato nella registrazione del suo album».
PG