Festival rock Emergenti formato «unplugged»

Incontaminata, pura, immediata e senza i sofismi di amplificazioni o pedaliere. È quello che molti pensano della musica acustica, in gergo detta «unplugged». Immemori concerti nella storia del rock sono stati interpretati senza l'ausilio delle elettrificazioni. Uno su tutti, quello dei Nirvana presso Mtv. Ed è nata quest'anno un'iniziativa milanese che vuole celebrare questo inconsueto approccio alla musica, almeno per i generi più duri come il rock. La rassegna prende il nome di «Unplugged Festival» ed è organizzata da Freeskymusic: ogni sera una giuria «tecnica» e una «popolare» (il pubblico in sala) hanno il compito di selezionare i vincitori tra una serie di gruppi emergenti. Fino ad oggi hanno partecipato locali come il Tambourine di Seregno e il Rappongi di Saronno. Oltre al Blueshouse Club, che ha anche tutte le date da quella odierna fino a quella del 24 giugno (ogni mercoledì). La finalissima del concorso si terrà all'Alcatraz di via Valtellina il 9 luglio. Presso il live club di via Sant'Uguzzone questa sera si esibiranno gli Emma, i Ronza&Horns e i The Roxanne. Ospiti gli Inspiration Funky Brigade (ore 21.30, ingresso 10 euro, compresa la prima consumazione. Tel. 02-34690257, 02-30912202).