«Il festival del teatro Le ragioni della politica»

(...) dovevano impegnarsi per una cifra corrispondente a quella del Governo, e proprio questo la Regione ha fatto con una apposita delibera di Giunta. Inoltre l'appoggio sia di Regione sia di Comune e Provincia è stato totale: basti pensare alle riunioni indette fin dall'inizio con tutte le realtà regionali dal sottoscritto, assessore Fabio Morchio, e al fatto che all'ultima audizione al Ministero Carlo Repetti è stato accompagnato dal presidente Claudio Burlando e dal vicesindaco Alberto Ghio.
Inoltre c'è stata una vera collaborazione fra i teatri e Genova ha dimostrato come l'ultimo ostacolo per essere definita capitale dei teatri sia stato in questo caso superato.
Facciamo in modo che sia così anche in futuro.
La proposta inoltre è stata fatta proprio da parte di tutta la Regione, Comuni, Province e soggetti pubblici che, per dirla con Musso e Maifredi, partendo da Sarzana arrivavano fino a Ventimiglia. E questa è stata una delle forze del progetto . Alla fine (anche Rutelli lo ha dichiarato) sono entrate in campo altre valutazioni di politica culturale peraltro comprensibili: si è voluto dare una mano a Napoli per aiutarne la rinascita. Speriamo almeno che la cosa serva a quella città, così come la nostra determinazione di questi anni e la forza della cultura e dei teatri hanno aiutato Genova a incominciare il suo nuovo cammino.
Assessore Regionale
alla Cultura e al Turismo
*Carlo Repetti
Direttore
del Teatro Stabile
di Genova