Festival di tre opere omaggio a Simonetta

Un mini festival, al teatro della Memoria, dedicato a Umberto Simonetta, omaggio a uno dei più sarcastici e originali autori di teatro contemporanei. Scrittore, autore di teatro, e regista, Simonetta è stato uno dei protagonisti della vita intellettuale milanese negli anni Sessanta e Settanta. Il cartellone creato per ricordarlo comprende tre atti unici: Tirar mattina-La notte brava di Aldino contro Milano (fino a domenica) con Aleardo Caliari e Anna Priori (che faceva parte della compagnia del Teatro Gerolamo negli anni di Simonetta), Sta per venire la rivoluzione e non ho niente da mettermi (dal 15 al 20 maggio) con Jessica Resteghini nel ruolo che ha reso celebre Livia Cerini, con la regia di Luca Sandri (anche egli attore storico del teatro Gerolamo nonché erede materiale e dei diritti d'autore di Umberto Simonetta), impegnato anche come attore nel terzo atto unico Le nostre serate, assemblaggio di canzoni e testi diversi, da Caro sindaco a C'era un sacco di gente, soprattutto giovani (dal 22 al 27 maggio) satira grottesca della «caccia ai giovani» scritta con i suggerimenti musicali di Giorgio Gaber.
Ricorda Aleardo Caliari, interprete e curatore della rassegna, che in quegli anni era abbastanza normale «“tirare mattina”, magari con gli amici attori impegnati nel “Marat-Sade” in scena al Piccolo Teatro, insieme all'indimenticabile Gianni Santuccio o in cabaret con il Maestro Roberto Negri o Walter Valdi o assieme a tanti altri amici e personaggi conosciuti e sconosciuti»
Tre atti unici
fino al 27 maggio
teatro della Memoria
via Cucchiari 4
prenotazioni 02-31.36.63 o on-line
ingresso 9-10 euro