FESTIVALBAR

La primavera della musica milanese prosegue alla grande, ed è pronta a farsi estate, a dispetto delle scaramucce tra comitati di quartiere allergici alle sette note e l'Assessore allo Sport e tempo libero Giovanni Terzi.
Alla fine, a sorridere è sempre lui, il volto «rock» delle istituzioni cittadine: i grandi concerti nel catino di San Siro proseguono (dopo Laura Pausini e Renato Zero, si è alla vigilia del «sacro rito» con Vasco Rossi, il 21 giugno, e del live di Biagio Antonacci, il 30) e ora anche il cuore della metropoli si apre all'evento del Festivalbar 2007. Dopo le edizioni del 2003 e del 2004, nelle quali la kermesse patrocinata da Andrea Salvetti aveva trovato come cornice milanese l'Arena civica, il Festivalbar sbarca in piazza Duomo, e non per una data qualsiasi: sotto la Madonnina si svolge questa sera (ore 21, ingresso libero), nientemeno che il Gala d'inaugurazione, che il resto d'Italia potrà vedersi solo successivamente, in tv nelle prime serate di Italia 1 martedì 19 e 26 giugno.
Il grande palco a mezza luna (con una copertura alta 20 metri, lunga 40 e profonda altri 20: il lavoro di oltre 100 tra tecnici e operai) riuscirà a contenere tutti: la sfilata di star italiane, le guest star internazionali prevista (Macy Gray e Dolores O'Riordan, ex voce dei Cranberries, reduce da un incensato live al milanese Alcatraz, a fine maggio) e il terzetto di conduttori che introdurranno gli artisti, vale a dire la bellissima Elisabetta Canalis, il veejay e attore Enrico Silvestrin e l'implacabile «Iena» Giulio Golia. La buona notizia per i fan più agguerriti (e per i cacciatori di autografi) è che le prove del mega-show saranno aperte al pubblico sin dal primo pomeriggio di oggi (ore 14). I nomi degli artisti che porteranno sul palco di piazza Duomo le proprie canzoni con annesse speranze discografiche per l'estate sono noti da tempo: ci saranno Biagio Antonacci, vecchio «eroe» del Festivalbar, Zucchero (che solo la scorsa settimana è stato protagonista di un tris live all'Arena civica), Elisa, Daniele Silvestri, Nek, Raf, Zero Assoluto, Tiromancino, Le Vibrazioni (milanesissimi, giocano in casa), Pino Daniele, i «sanremesi» Fabrizio Moro e Simone Cristicchi, e poi ancora Irene Grandi, i giovani Finley, Francesco Renga, i Negramaro (appena tornati dagli Usa dove hanno registrato il nuovo album La finestra), Max Pezzali e - new entry dell'ultima ora - Miguel Bosé al gran ritorno, Mario Biondi, e gli «imprevisti stranieri», i tedeschi Tokyo Hotel e gli americani 30second To Mars.
Milano si illuminerà, questa sera, dei 1.100 kilowatt di corrente utilizzati per dare luci e suoni all'evento pop targato Festivalbar: un grande schermo centrale e due schermi più piccoli laterali permetteranno anche al pubblico più distante dal palco di poter vedere gli artisti.



Festivalbar 2007
Gala di inaugurazione
questa sera ore 21
prove aperte dalle 14
ingresso libero