Feti sepolti per legge

In Lombardia tutti gli embrioni morti saranno seppelliti. In caso di aborto, sia spontaneo che volontario, gli ospedali avranno l’obbligo di spiegare ai genitori che possono chiedere la sepoltura e celebrare il funerale. Se i genitori non lo vorranno, l’embrione sarà comunque sepolto in aree dei cimiteri dedicate, come accade per le braccia e le gambe amputate. Il regolamento, approvato all’unanimità dal consiglio regionale, riguarda tutti gli embrioni. Fino a oggi la legge equiparava gli embrioni abortiti ai rifiuti ospedalieri speciali, né più né meno come accade per il materiale organico che deriva da qualsiasi altra operazione chirurgica. La Regione Lombardia, invece, lo definisce «prodotto del concepimento».