Fetta di prosciutto soffoca un 52enne

Un uomo di 52 anni, F.D.M., è morto nella tarda serata di domenica soffocato da un fetta di prosciutto. Erano da poco trascorse le 23: l’uomo, un commerciante di Ferentino, piccolo comune a pochi chilometri dal capoluogo ciociaro, stava cenando e a un tratto, mentre masticava, il boccone gli è andato di traverso e gli ha bloccato il respiro. Quando sono arrivati gli operatori del 118 il cinquantaduenne era già spirato. F.D.M., hanno spiegato gli operatori del 118, è morto in seguito a un «arresto cardiorespiratorio, provocato dall’ostruzione del bolo in gola». «Quando siamo giunti a casa dell’uomo - hanno aggiunto - gli abbiamo tolto il prosciutto dalla bocca. Ma è stato troppo tardi. Un colpo di tosse gli è stato fatale. Ormai cianotico non siamo riusciti a rianimarlo». Ma il fratello dell’uomo è convinto che la morte sia stata provocata da un infarto.