Le fiabe di Andersen parlano cinese

La novità è che da quest’anno, arrivato alla sua 45esima edizione, il concorso ha deciso di guardare verso Oriente. Ed ecco che tra le fiabe che parteciperanno al premio letterario internazionale per fiabe inedite Andersen saranno ammesse anche quelle scritte in cinese. Oltre che in arabo, oltre che l’inglese, il francese, il tedesco e lo spagnolo.
Tutte le informazione per partecipare al concorso sono disponibili sul sito www.andersenpremio.it da oggi. La scadenza per inviare il proprio componimento anche attraverso il sito è il 31 marzo 2012, e la premiazione avverrà il 9 giugno 2012 in occasione dell’Andersen Festival, in programma dal 7 all 10 giugno a Sestri Levante con un testimonial d’eccezione, Paolo Rumiz. Qualche informazione pratica per partecipare al concorso: le categorie dei premi sono per la scuola materna (da 3 a 5 anni, in gruppo), bambini (da 6 a 10 anni), ragazzi (da 11 a 16 anni) e adulti (oltre i 16 anni).
Quasi 1400 le fiabe in gara la scorsa edizione per il premio intitolato al grande scrittore danese che soggiornò a Sestri Levante innamorandosene, circa la metà scritte da adulti, il resto dai ragazzi delle diverse categorie ed età.
Tutti i vincitori riceveranno «Sirefiaba Andersen», opera dell’artista Alfredo Gioventù, che raffigura la Sirenetta protagonista della celebre fiaba.
In palio per i vincitori delle quattro categorie premi in denaro dai 1000 euro a 3mila. Il Trofeo «Baia delle Favole» andrà invece a un’opera particolarmente significativa nell’ambito della produzione per l’infanzia e un fine settimana per due persone, a Sestri Levante sarà assegnato alla migliore fiaba in lingua straniera. La Giuria consegnerà un diploma ad alcune fiabe non premiate nelle categorie ufficiali ma particolarmente meritevoli per contenuti e originalità.