Le fiabe di Beda fanno beneficenza

«Le Fiabe di Beda il Bardo» (Salani) avrebbero dovuto essere una raccolta a tiratura limitata. Un libro fuori commercio redatto in sette copie e illustrato personalmente da J.K. Rowling. Poi, dopo che una delle copie è stata messa all’asta per raccogliere fondi per la Children’s High Level Group (ad aggiudicarsela è stato il gruppo commerciale Amazon, per 1,95 milioni di sterline) i fan di mezzo mondo hanno sommerso di richieste la Rowling per convincerla a pubblicare le storie che Albus Silente lascia in eredità a Ermione in «Harry Poter e i doni della morte». Lei ha accettato ma senza volerci lucrare. Tutti i diritti d’autore saranno donati al Children’s High Level Group, associazione specializzata nell’aiuto all’infanzia.