Fiaccolata della Provincia per ricordare il Muro

L’abbattimento di un muro simbolico nel cortile di Palazzo Isimbardi, lumini in ricordo delle persone morte nel tentativo di fuga e video con le immagini dell’epoca. Così, nel cortile di Palazzo Isimbardi, ieri sera è stato celebrato il ventennale della caduta del Muro di Berlino.
Celebrazione preceduta da una fiaccolata da piazza San Babila al palazzo della Provincia, aperta dal presidente Guido Podestà e dal console della Repubblica Federale di Germania Erwin Wendland. Nel cortile di Palazzo Isimbardi sono stati quindi ripercorsi gli anni della Germania divisa. «Berlino oggi è la città della speranza - il commento del presidente Podestà - perché dimostra che la tirannia dell’oscurantismo ideologico può essere sconfitta».
La celebrazione si è conclusa con l’abbattimento simbolico di un muro, dietro al quale si trovava il totem, immagine di libertà, dell’artista Gianfranco Meggiato.