La Fiamma apre una sede: scontri tra autonomi e polizia

Momenti di tensione ieri mattina al presidio organizzato da Anpi in piazza Miani,alla Barona, contro l’inaugurazione di una sede della Fiamma Tricolore in via Tosi. Gruppi antifascisti e forze dell’ordine sono entrati in contatto quando il presidio composto da un centinaio di persone ha deciso di muoversi in corteo per attraversare il quartiere. A cercare di intavolare una trattativa con le forze dell’ordine a presidio della piazza, affinchè arrivasse il via libera al corteo è stato il segretario della Camera del Lavoro Onorio Rosati. Dopo un lungo braccio di ferro, al rifiuto di concedere il permesso di muoversi da parte delle forze dell’ordine, i manifestanti hanno comunque provato a partire infischiandosene del divieto. A quel punto ci sono state due-tre brevi schermaglie con i poliziotti. La tensione è salita e a farne le spese è stato Luca Gibillini, consigliere comunale di Sel, rimasto colpito da una manganellata dalle forze dell’ordine. Poi è tornata la calma.