Fiammata a sorpresa del caro vita a luglio

Sorprende al rialzo il dato sui prezzi al consumo di luglio che, secondo la stima preliminare diffusa da Istat, ha registrato un aumento dello 0,4% su mese e del 2,1% su anno, massimo dallo scorso settembre. A giugno, invece, i prezzi al consumo hanno visto una variazione nulla rispetto a maggio e un incremento dell'1,8% su anno, il più basso da settembre 1999. A guidare il balzo è stata la componente energetica, che ha avuto impatto soprattutto sui capitoli abitazione e trasporto, mentre pressioni decise si trovano anche nella voce tabacchi.