Fiamme all’Ikea: clienti evacuati ma nessun ferito

(...) che la domenica è sempre pieno di gente. - spiegavano nel pomeriggio i carabinieri della stazione di Carugate e della compagnia di Vimercate giunti sul posto - Alla fine l’evacuazione (svoltasi in maniera tranquilla) a titolo precauzionale naturalmente c’è stata: si temeva che il fumo denso, se l’incendio fosse in qualche modo degenerato, potesse invadere i locali dell’immensa esposizione e qualcuno potesse rimanere intossicato. I vigili del fuoco sono stati bravi e celeri: hanno domato l’incendio in nemmeno 30 minuti, dopo i quali l’Ikea è stata chiusa. E l’intera vicenda non è durata più di quaranta. Nessuna scena di panico. Solo qualche dipendente dei magazzini che temeva un’intossicazione. Poi gli è bastato uscire fuori, all’aperto e respirare profondamente: gli operatori delle ambulanze giunte in ausilio dei pompieri non hanno dovuto occuparsi di nessuno». Qualche problema ce l’avranno forse i gestori: ai danni del fuoco potrebbero aggiungersi quelli prodotti dall’acqua.
Più ostici traffico e alla viabilità. Nell’area della sede centrale di Ikea, infatti, ci sono anche altri «mostri» della vendita su larga scala, come gli ipermercati «Carrefour» e «Il Gigante». E all’uscita della tangenziale est per Carugate, soprattutto la domenica, c’è sempre un’interminabile fila di auto. «Ci siamo adoperati perché i vigili e i loro mezzi giungessero sul posto più velocemente possibile. E senza problemi», concludono i militari.