Fiamme gialle nei bagni: nei guai ottanta gestori

Controlli delle fiamme gialle nel weekend negli stabilimenti balneari del ponente ligure. Una ottantina di gestori sono stati denunciati per evasione fiscale. Finanzieri in costume da bagno si sono mimetizzati tra i bagnanti e hanno sorpreso molti gestori che non rilasciavano regolare scontrino fiscale. Presi sul fatto, i gestori non hanno potuto negare l’evidenza.
L'operazione della Guardia di Finanza è partita anche a seguito di alcune segnalazioni di turisti che indicavano prezzi esagerati in alcuni esercizi pubblici.
Alassio, Laigueglia e Andora sono state le località interessate dai controlli delle fiamme gialle, che hanno sequestrato anche diversa merce contraffatta dei vu cumprà, custodita nelle cabine degli stabilimenti con l'aiuto dei bagnini delle spiagge.