Fiandre all’«Expo di Shanghai» riveste il padiglione italiano

Sarà Fiandre a pavimentare il padiglione italiano all'Expo Shangai 2010. Fiandre, la società quotata in Borsa specializzata nella produzione di lastre in gres porcellanato tecnico alto di gamma, ha infatti siglato una partnership con il Commissariato generale del Governo per l’Esposizione Universale Shanghai 2010, selezionata tra centinaia di altre aziende concorrenti di primissimo piano sul piano internazionale.
Il filo conduttore della prossima Esposizione Universale (dal 1 maggio al 31 ottobre a Shanghai) è «Better city, better life» (città migliore, vita migliore). La città sarà il palcoscenico ideale per confrontare diverse esperienze di sviluppo e nuovi approcci all’habitat umano, per promuovere lo sviluppo sostenibile. Un evento che vede la partecipazione di più di 200 nazioni e organizzazioni internazionali con circa 70 milioni di visitatori.
Fiandre pavimenterà il Padiglione Italiano, denominato «La città dell’uomo», con il nuovo materiale NewGround nel grande formato 120x60 centimetri prodotto per l'occasione. Una superficie di 7000 mq per 18 metri di altezza, intorno alla quale ruotano più corpi di differenti dimensioni: una sorta di metafora del mosaico culturale italiano.
Le aziende italiane presenti metteranno in mostra il meglio del made in Italy, dalla creatività alla capacità di innovare, dall’estetica alla qualità di prodotti e materiali. In un’ottica di attenzione all’ambiente e all’individuo.
E Fiandre, incarnando proprio tali valori e caratteristiche, metterà a disposizione i suoi prodotti, tecnologicamente avanzati ed esteticamente di altissimo livello. L’azienda di Castellarano (Reggio Emilia) investe costantemente in innovazione tecnologica, per offrire prodotti all’avanguardia e rispettosi dell’ambiente. La collezione NewGround, utilizzata nella versione Anthracite per la pavimentazione del padiglione, per esempio, è tra le proposte frutto di questo sviluppo, essendo composta per oltre il 40% di materiali riciclati. Rientra inoltre nei parametri Leed (Leadership in energy and environmental design), il sistema di valutazione della qualità in termini energetici e ambientali nell’ambito della realizzazione o ristrutturazione di edifici ecologicamente sostenibili. Sin dagli anni ’70-’80, Fiandre è andata alla ricerca di materiali eccellenti sia dal punto di vista tecnico che estetico. Il suo successo risiede anche nell’attenzione al concetto di sistema che comprende, oltre al prodotto in sé, anche l’offerta di un servizio completo che integra progettazione, produzione e posa.
Dal 2000 Fiandre collabora con la divisione engineering Granitech, che sperimenta soluzioni orientate a nuovi concetti di installazione e a nuovi temi come il risparmio energetico, la salvaguardia dell’ambiente, la semplicità e la velocità di installazione. Coopera anche con Technokolla, azienda del gruppo specializzata in collanti, adesivi, sigillanti e stucchi, materiali bioecologici e per il risanamento. A completare l’ecosistema Fiandre è il servizio «chiavi in mano» Fiandre System, che prevede consulenza, servizio di progettazione, posa in opera attraverso squadre specializzate e assistenza sul cantiere.
Fiandre collabora, infine, con importanti aziende nazionali e internazionali, che hanno bisogno di prodotti e realizzazioni esclusive e su misura: Museo Ferrari a Maranello, Executive Office (Casa Bianca), Aeroporti di Singapore e Toronto e i centri del sapere, quali il Sieeb di Pechino (Facoltà di scienza e ingegneria ambientale) e la Bocconi di Milano, che ha ricevuto il premio come miglior progetto 2008 al World Architectural Festival.