Fiandre: grande bis di Devolder, solito fallimento di Pozzato

Nella classicissima fiamminga si ripete l'epilogo dell'anno scorso. Il talento italiano (solo quarto) ancora una volta schiacciato dal peso del pronostico.

Giro delle Fiandre in fotocopia. Tutto come un anno fa: stesso muro, stesso attaccante, stesso vincitore. Stijn Devolder firma una splendida doppietta sul pavee, attaccando, proprio come nel 2008, sull'Eikenmolen, il terz'ultimo muro del percorso.
In quel punto Devolder si è tolto di ruota tutti gli altri pretendenti al successo, ha raggiunto i fuggitivi Chavanel (suo compagno di squadra), Quinziato e Van Haecke, poi sul Grammont li ha staccati e se ne è andato tutto solo a conquistare il successo.
Alle sue spalle è giunto il tedesco Haussler, con Gilbert terzo. In volata si è registrata una caduta: lo svizzero Rast è stato chiuso alle transenne, ha incocciato in un piedino, ed è volato via trascinando per terra altri atleti.
Capitolo a parte, il solito capitolo, per Filippo Pozzato. Atteso ad una grande prova, dopo le vittorie nelle corse minori del Belgio, ancora una volta il passista italiano ha fallito la prova, schiacciato dal peso della responsabilità. Dopo aver corso per tutta la gara sulla ruota di Boonen, nel momento cruciale ha alzato subito bandiera bianca. Troppo poco il quarto posto finale. "Non avevo delle supergambe", il laconico commento. Già sentito, purtroppo, in occasione dei grandi appuntamenti.
Ordine d'arrivo:
1. Stijn Devolder (Quick Step)
2. Heinrich Haussler
3. Philippe Gilbert
4. Filippo Pozzato
5. Martijn Maaskant
6. Matti Breschel
7. Marcus Burghardt
8. Bjorn Leukemans
9. Martin Elmiger
10. Bert de Waele