Fiat 500 è «Auto Europa 2008»

da Riccione (Rimini)

La nuova Fiat 500 è Auto Europa 2008. Il riconoscimento della Uiga (Unione italiana dei giornalisti dell’auto) premia un prodotto originale, ben costruito, divertente e funzionale, già divenuto un cult per gli appassionati del modello e per i più giovani, come confermano i 105mila ordini messi in portafoglio in tre mesi dai concessionari del Lingotto. La 500 ha avuto ragione di 25 concorrenti, primeggiando su Kia Cee’d e Peugeot 308, alle piazze d'onore. Nelle 21 edizioni è la settima volta che Fiat si aggiudica il premio, attribuito ogni anno al nuovo modello più interessante per il mercato europeo dagli oltre 200 giornalisti dell’Uiga, cui si deve circa l’85% di quanto si pubblica in Italia sul mondo dell’auto. Un comparto che ha fortemente accelerato sull’innovazione e sui contenuti tecnologici, nonché sul rispetto ambientale.
E se l'obiettivo Ue posto a 140 grammi/km entro il prossimo anno non appare realistico (solo Fiat e Peugeot vantano buona parte della gamma già in regola), i miglioramenti, come conferma un recente studio di AlixPartners, sono comunque significativi: dal ’90 a oggi il traffico è raddoppiato, ma le emissioni inquinanti sono pressoché le stesse, e una Volkswagen Golf di nuova generazione, più ricca, grande e pesante della sua antenata del ’75, mostra consumi inferiori del 40%. Di fatto, negli ultimi 15 anni l’emissione di CO2 dei veicoli è stata ridotta del 98%, del 91% le polveri sottili e del 95% gli ossidi di azoto.
Le strade per migliorare ancora si sostanziano nella riduzione delle cilindrate con l’adozione del turbo, l’uso di pneumatici con minore attrito, l’impiego di trasmissioni automatiche tarate via software e sistemi di combustione più efficienti. Poi, contano anche i comportamenti, come sottolineato dall’iniziativa congiunta Legambiente-Transpotec Logitec: un patentino ai professionisti dell’autotrasporto che adottano stili di guida responsabili e rispettosi.
Sempre nell’ambito dell’Uiga Motor Day, i riconoscimenti per i piloti distintisi nell’anno, a cominciare dalla giovane promessa Luca Filippi, terzo nel campionato internazionale Gp2 e già sotto contratto Honda per la prossima stagione di Formula 1; e poi, Thomas Biaggi, Giandomenico Basso e Luca Rossetti. Infine, l’istituzione di una borsa di studio sui temi della sicurezza e dell’innovazione nel settore automotive, promossa da Goodyear Dunlop Tyre in collaborazione con l’Università di Padova e il patrocinio della Uiga dedicata all’ex presidente Maurizio Refini, scomparso lo scorso ottobre.