Fiat chiederà danni in caso di sciopero

Powertrain

La Fiat Powertrain potrebbe chiedere i danni per lo sciopero indetto dai sindacati, alla ex Iveco di Torino, contro lo straordinario contrattuale, previsto per oggi. In una lettera inviata dall’Unione Industriale di Torino a Fim, Fiom e Uilm, l’azienda dice che «si riserva le necessarie azioni a tutela dei propri diritti e interessi». Lo sciopero è stato proclamato «contro la scelta unilaterale sugli orari», la decisione cioè della Powertrain di portare da 15 a 17 i turni in alcune aree dello stabilimento a partire dal 18 maggio. I lavoratori chiedono che si apra un negoziato e si negozino condizioni economiche, diritti e conferme occupazionali.