Fiat-Chrysler La Casa Bianca fa il tifo per l’alleanza

Il consigliere economico della Casa Bianca, Larry Summers si augura che le trattative tra Chrysler e Fiat per il salvataggio dell’azienda americana abbiano successo. Ieri, a quattro giorni dalla scadenza del termine per raggiungere un accordo, Summers ha affermato che «i negoziati stanno procedendo con grande energia». Ma restano solo tre giorni perché l’azienda di Detroit trovi un accordo con il sindacato statunitense della Uaw, che potrebbe arrivare nelle prossime ore, dopo il via libera del sindacato canadese, e soprattutto con le banche. E dal Bahrain il presidente di Fiat, Luca Cordero di Montezemolo, ha dichiarato: «Poche parole e molto lavoro. Marchionne con i suoi collaboratori sta lavorando. Siamo sempre in contatto». Sull’argomento è intervenuto anche Corrado Passera, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo. «La Fiat - ha affermato rispondendo a margine di un incontro a Torino - ha tutto il nostro appoggio appassionato. Ogni volta che c’è stata data la possibilità di dimostrare il nostro sostegno a progetti della Fiat - ha aggiunto Passera - lo abbiamo sempre dato con convinzione». Infine, secondo il settimanale tedesco «Der Spiegel», i piani Fiat non prevedrebbero nessuna chiusura di stabilimenti Opel.