Fiat, così il Doblò si rinnova In Usa avrà un gemello Ram

MilanoFiat Doblò forse non è stato il primo, forse non ha «inventato» la categoria dei multispazio, ma certamente è quello che l’ha resa straordinariamente popolare, coniugando grande abitabilità a un prezzo di acquisto e a costi di esercizio assolutamente accessibili. Fiat Doblò è riuscito nell’impresa, in primo luogo perché non aveva l’aria del «furgoncino» adattato all’impiego familiare, ma era spigliato e gradevole nello stile, con ampie superfici vetrate che rendevano luminosi e piacevoli gli interni, relativamente spartani ma perfettamente funzionali.
Pur con tutta la simpatia, anche per Doblò è arrivato il momento del cambio della guardia, per consolidare l’esperienza, affinando ulteriormente le qualità, che hanno consentito alla precedente edizione di vendere un milione di unità. E anche per preparare lo sbarco in Usa, in quanto il nuovo Doblò fornirà al marchio Ram, quello dei veicoli commerciali della rinnovata Chrysler, la base meccanica sulla quale sviluppare un nuovo modello di furgone leggero. Rispetto all’edizione precedente, Doblò si rinnova totalmente nello stile, nei motori e nelle caratteristiche tecniche. Elementi che rendono il nuovo automezzo «best in class» sia per disponibilità di spazio al suo interno, sia di contenimento delle emissioni. A garantire queste fondamentali qualità sono l’ormai più che noto turbodiesel 1.3 Multijet da 90 cv, che produce solo 129g/km di CO2, e il nuovo pianale, che vanta il maggiore passo nella categoria e, quindi, garantisce una maggiore abitabilità, cui si aggiunge un bagagliaio da 790 litri. Doblò esordisce con una gamma di quattro propulsori: uno a benzina da 95 cv, e tre turbodiesel Multijet da 90, 105 e 135 cv. A questi, in un secondo tempo, si aggiungeranno un bi-fuel benzina-metano e un ulteriore diesel, associato a un cambio robotizzato Dualogic. La nuova edizione esalta ulteriormente la versatilità, che è una delle virtù che hanno determinato il successo di Doblò. A richiesta, il nuovo modello è disponibile in versione a grande modularità, con sedili ripiegabili e ribaltabili, per una abitabilità fino a sette posti. I tecnici di Fiat hanno sviluppato per il nuovo Doblò una nuova sospensione posteriore, detta bi-link, che garantisce superiori qualità dinamiche rispetto all'assetto precedente. Doblò, inoltre, viene equipaggiato con tutti gli ausili elettronici per una guida sicura.