Fiat guida il rimbalzo

Ieri anche Piazza Affari ha allungato il passo, in sintonia con le altre Borse europee, dopo il segnale lanciato dalla Bce, intervenuta per stemperare l’effetto della crisi dei mutui subprime. Il Mibtel ha guadagnato lo 0,95% a 30.706 punti, mentre lo S&P/Mib è salito dell’1,08% a 39.415 punti. Tra i protagonisti del rimbalzo Fiat (+2,41% a 19,36 euro), Eni (+1,08% a 24,3 euro), Edison (+5,66% a 2,24 euro) e Alitalia (+1,54% a 0,81 euro). Tra i bancari corrono Unicredit (+1,89% a 6,15 euro) e Capitalia (+2,03% a 6,85 euro), che avevano sofferto nelle ultime sedute, come anche Intesa Sanpaolo (+1,73% a 5,63 euro). Cauta Generali (+0,5% a 30,24 euro), bene Telecom (+0,84% a 1,92 euro), mentre cede Pirelli (-1,06% a 0,77 euro) con Bulgari (-0,67% a 10,56 euro), congelata in apertura a seguito di un errore nell’immissione di un ordine da parte di un operatore.