Fiat Marchionne: «In Chrysler mi gioco tutto»

«È una questione di reputazione, di credibilità. Abbiamo messo tutto in gioco, compreso me stesso». L’ad della Fiat, Sergio Marchionne, commenta l’impegno profuso per rilanciare Chrysler in un’intervista al Financial Times. L’articolo, intitolato «Controllo duale: potrà Marchionne replicare il suo rilancio di Fiat con il partner Usa Chrysler?» ripercorre le tappe del salvataggio del Lingotto, tentando un parallelo con quanto sta facendo Marchionne a Detroit. «Non ho alcuna intenzione di fallire», aggiunge l’ad di Fiat sottolineando l’importanza dell’appoggio ricevuto da Nancy Pelosi: «Non saremmo qui se lei e il Congresso non avessero deciso di appoggiare la nostra proposta».