Fiat Ormai questione di giorni la linea di credito da 1 miliardo

È questione di pochi giorni per la firma della linea di credito bancaria per il gruppo Fiat. Allo stato delle trattative il prestito dovrebbe essere di 1 miliardo di euro. Intesa Sanpaolo e Unicredit vi dovrebbero partecipare con 400 milioni ciascuna, mentre dovrebbe mettere 200 milioni Calyon, la banca «corporate» del Crédit Agricole.
La notizia, anticipata dal «Messaggero», trova conferme. Si tratta di una linea di credito alla quale il gruppo Fiat non attingerà nell’immediato, ma solo in caso di necessità.
Un paio di settimane fa il presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, Enrico Salza, aveva detto che l’operazione era «quasi pronta». «Abbiamo tutto l’interesse - aveva spiegato - a mettere l’azienda nelle condizioni di avere più tempo per riflettere sulle prossime mosse dell’amministratore delegato». È «importante accompagnare il gruppo Fiat», aveva detto pochi giorni prima l’amministratore delegato di Unicredit, Alessandro Profumo. «Siamo stati sempre vicini all’azienda e ai suoi progetti», ha spiegato dal canto suo l’ad di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera.