Fiat passa ai blocchi

Ieri è passato ai blocchi il 2,66% di Fiat, a prezzi di mercato. La quota sarebbe passata dalla Bnl a una controllata. A quanto si apprende si sarebbe trattato quindi di un passaggio infragruppo, in vista della chiusura dell’esercizio: la partecipazione, che prima era un credito, è ora in capo a una controllata, che si incaricherà di gestirla. Bnl detiene, secondo dati Consob, il 2,504% del capitale votante ed è tra i soci rilevanti insieme ad altre banche che hanno convertito i crediti in azioni, in ragione del prestito convertendo.