La Fiat rilancia: nuova offerta per la Opel

Fiat rilancia l’offerta su Opel e il mondo politico tedesco apre all’avanzata del Lingotto. Ma anche l’austro-canadese Magna è pronta a migliorare il proprio piano d’integrazione con la Casa germanica. Berlusconi assicura che la partita non è ancora chiusa e che Berlino manterrà un atteggiamento imparziale. Per Sergio Marchionne non ci sono alternative in Europa, «ma non chiedo l’elemosina». Gli fa eco il manager ex Fiat e ora di Magna, Herbert Demel: «Gli italiani sono arroganti. Nel 2014 li batteremo».