Fiat Scudo, il furgone che si trasforma in auto

Massimo Signoretti

da Torino

Ereditare un successo è sempre un impegno gravoso e difficile. Ma Lorenzo Sistino, responsabile di Fiat Veicoli Commerciali, insieme ai colleghi di Psa, ha accettato questa sfida: da qui la nascita del nuovo modello di furgone con cui italiani e francesi intendono aggredire i mercati europei e conquistare nuove quote. Mostrati in contemporanea a Valenciennes, in Francia, dove sono prodotti con i singoli marchi di Fiat, Peugeot e Citroën, i nuovi furgoni sono pronti a scendere in campo. Ecco, dunque, Fiat Scudo il cui segmento rappresenta, in termini di crescita, il polo più dinamico del comparto. Rispetto al predecessore, Scudo offre maggiore volume e capacità di carico che va dai 5 a 7 metri cubi, mentre la portata sale da 1.000 a 1.200 chili. Vastissima anche la gamma che si articola su due passi (corto da 3 metri e lungo da 3,12 metri), due lunghezze esterne (4,80 e 5,13 metri) e due altezze (standard da 1,89 e 2,20 metri con sospensioni pneumatiche). La misura standard consente allo Scudo di parcheggiare nelle autorimesse pubbliche multipiano.
Anche il piano può essere abbassato fino a 49 centimetri, così da rendere più comodo carico e scarico delle merci. Tre le motorizzazioni a disposizione, tutte turbodiesel Euro 4: 1.6 da 90 cv, con cambio meccanico a 5 marce, e due 2.0 abbinati a cambio meccanico a 6 rapporti, da 120 e 136 cv. Al momento non è previsto l’utilizzo di un cambio automatico. Oltre alle versioni Furgone, la gamma del nuovo Scudo propone un’offerta completa di veicoli per il trasporto delle persone, Combi e Panorama, articolata su tre diversi allestimenti per rispondere a esigenze diverse. Il Combi è più un mezzo da lavoro, mentre Panorama va incontro ai desideri di famiglie numerose o, nella versione Executive, a un impiego adatto ai trasferimenti di particolare clientela di hotel o noleggio con conducente. Sulle strade delle Langhe abbiamo provato una versione Panorama da 120 cavalli, con cinque persone a bordo e i bagagli. Potevamo, volendo, essere in sette (c’è anche una versione a 9 posti). La cabina è spaziosa, con sedili che offrono una bella seduta, con interni molto luminosi. La nostra versione era equipaggiata anche con l’Esp, offerto in opzione, mentre l’Abs con l’Ebd è di serie. La gamma è in vendita a partire da 17.120 euro.