Fiat sotto quota 19 euro

Piazza Affari, a corto di idee, è stata trascinata al ribasso dall’andamento negativo delle piazze internazionali. Gli indici azionari hanno accusato una flessione intorno all’1%; più contenuta solo per l’AllStars che arretra dello 0,45%. Sempre sostenuto il volume degli scambi, per oltre 6 miliardi di controvalore. Ieri non sono emerse nuove linee operative, mentre si è cercato di realizzare le plusvalenze emerse la scorsa settimana; così Fiat (meno 1,7%) è finita sotto quota 19 euro; Alitalia arretra del 2,1%, mentre si è arrestata la corsa di Toscana Finanza (meno 10,3%). In ambito bancario va registrato il calo di Capitalia (meno 2,6%), per effetto delle nuove tensioni al vertice del gruppo. Nessuna reazione da parte di Enel all’Opa in Spagna su Endesa; tra gli energetici tengono le big Eni e Snam, mentre in casa Pirelli, il titolo perde l’1,8%. Giù ancora Gemina (meno 4,3%) in attesa di un definitivo assetto dell’azionariato.