Fiat, utile netto sopra le attese: azzerato indebitamento netto 2007

Il gruppo torinese brinda ai target raggiunti che hanno segnato un record a 3,23 miliardi di euro
(+66% sul 2006). Il fatturato è stato conseguito razie al successo dei nuovi modelli di Fiat Group
Automobiles che ha venduto 2,2 milioni di veicoli

Torino - Nel 2007 ha azzerato l'indebitamento netto segnando risultati sopra le attese con un fatturato che è cresciuto del 12,9% a 58,5 miliardi di euro. Il gruppo Fiat brinda ai risultati 2007 che sono stati esaminati oggi, a Torino. Luca Cordero di Montezemolo: "Risultati bellissimi".

Un anno da record Il fatturato 2007 del gruppo è stato conseguito, in particolare, grazie al successo dei nuovi modelli di Fiat Group Automobiles che ha venduto 2,2 milioni di veicoli, il miglior risultato dal 2000, e ha realizzato ricavi per 26,8 miliardi di euro, in aumento del 13,1%. I ricavi delle Macchine per l’Agricoltura e le Costruzioni (Cnh) sono cresciuti del 12,5% grazie a maggiori volumi di vendita di macchine agricole, migliori mix e prezzi e ai nuovi modelli. Il business dei veicoli industriali (Iveco) ha accresciuto le vendite del 16,6% segnando il più alto livello nella sua storia. I ricavi sono cresciuti del 22,5%, attestandosi a 11,2 miliardi di euro. Iveco ha realizzato una solida performance in Europa Occidentale e ha beneficiato delle ottime condizioni di mercato in Europa Orientale (+58%) e in America Latina (+45%).

Risultati storici Il risultato della gestione ordinaria del gruppo Fiat nel 2007 è stato di 3,233 miliardi di euro, il più alto della sua storia. Il risultato è pari al 5,5% dei ricavi (3,8% nel 2006), in aumento di 1,3 miliardi di euro (+65,7%) rispetto a quello del 2006, con miglioramenti significativi in tutti i business. Il risultato della gestione ordinaria di Fiat Group Automobiles, pari a 803 milioni di euro, è quasi triplicato rispetto al 2006, con una crescita di 512 milioni di euro. Il margine è salito al 3%, dall’1,2% del 2006. Gli altri business dell’auto (Maserati e Ferrari) hanno contribuito con un ulteriore utile di 290 milioni di euro, portando il risultato della gestione ordinaria dell’intero anno a 1,1|miliardi di euro (3,8% dei ricavi).

Le strategie del Lingotto Per raggiungere i propri obiettivi, si legge nella relazione approvata dal Cda, il gruppo Fiat "continuerà a consolidare le sinergie nell’area acquisti, intensificando e accelerando lo sviluppo delle forniture da paesi a struttura di costo più favorevole, rafforzando le partnership strategiche con i fornitori mediante contratti di lungo periodo e concentrandosi sull’implementazione del processo di World Class Manifacturing". Parallelamente il Lingotto "proseguirà nella strategia di alleanze mirate al fine di ridurre l’impiego di capitale e i rischi correlati". «Le attese sui risultati 2008 di gruppo si basano sull’assunzione delle attuali turbolenze dei mercati finanziari avranno ricadute limitate sull’economia reale e, nel caso peggiore, saranno circoscritte agli Stati Uniti.

Montezemolo: "Risultati bellissimi" "Sono risultati bellissimi", ha commentato Luca Cordero di Montezemolo. "Abbiamo confermato i risultati previsti dal budget del 2008 che sono molto impegnativi - ha detto - la cosa che mi fa più piacere e che fa piacere a tutti è che dal 2004 tutti gli obiettivi che abbiamo detto non solo li abbiamo puntualmente mantenuti, ma ogni anno abbiamo fatto meglio della previsione".