Fiction Ghini padre coraggio alla ricerca degli assassini del figlio

Massimo Ghini è un padre coraggio alla ricerca degli assassini del figlio, morto misteriosamente nel quartiere turco di Berlino, nel tv movie «Sui tuoi passi», ispirato ad un fatto di cronaca accaduto nel 2005, in onda in prima serata su Raiuno lunedì 9 marzo, contro Grande fratello. «Mi dispiace per la collocazione il lunedì sera. È come fare 100 metri con 5 chili di peso al piede. Cerchiamo - ha detto Ghini - di uscire dai numeri e di guardare alla qualità, abbiamo dato tutti l’anima per fare questo film». «Lo spunto iniziale si ispira a un episodio realmente accaduto nel 2005 ma è il frutto di tante storie messe insieme», spiega Laurentina Guidotti che firma il soggetto con gli sceneggiatori Fulvio Ottaviano e Elena Cantarone. Nel cast Janette Hain, Bianca Maria D’Amato, Francesco Rossi Salvemini e Margherita Laterza.
Coprodotto da Rai Fiction e Iterfilm (sono in corso trattative per venderlo alla tv tedesca), con la regia di Gianfranco Albano, il tv movie è un poliziesco a lieto fine e nello stesso tempo un viaggio di riconciliazione che tratta in modo originale il tema dell’integrazione. «Ho molto sofferto - spiega Ghini - su questo set. Interpretare questo padre, per me che ho 4 figli, non è stato facile. Ho voluto trovare un equilibrio nella drammaticità del personaggio». Salvatore Mancuso (Ghini) è un ristoratore calabrese emigrato nel Nord Italia che dopo l’uccisione del figlio Carlo (Francesco Rossi Salvemini) conduce un’indagine parallela a quella della polizia tedesca: segue prima la pista della droga ma poi scopre che il figlio era lì per amore di Leila (Aylin Tezel), una ragazza turca che è incinta di Carlo.