La fiction su Di Vittorio ideata dal compaesano Pinuccio Tatarella

L’idea della fiction che sta per andare in onda sul sindacalista Giuseppe Di Vittorio fu del suo compaesano - erano tutti e due di Cerignola – Pinuccio Tatarella. Perché se la politica li divideva, la comune origine pugliese e l’onestà intellettuale li legava, indissolubilmente. A rivelare l’inedito retroscena, in occasione dell’inaugurazione del primo circolo Pdl proprio a Cerignola, il presidente vicario del gruppo Pdl alla Camera, Italo Bocchino. «Tatarella – ha rimarcato – era così aperto alle altre esperienze politiche e culturali da essere stato il primo nel 1994, da ministro delle Telecomunicazioni, a ipotizzare la fiction sul suo compaesano di Cerignola Giuseppe Di Vittorio. Tatarella parlò col suo sottosegretario Marano che, divenuto direttore di Raidue, propose l’idea alla Rai. Quindici anni dopo, la fiction adesso sta vedendo la luce. La settimana prossima sarà proiettata alla Camera alla presenza del presidente Gianfranco Fini.