Fidanzati uccisi dalla caldaia guasta

Si chiamavano Fulvio Moreschi, 19 anni, e Maria Valentina Monchieri, 18, i due giovani fidanzati stroncati dalle esalazioni del monossido di carbonio in una casa a Paisco Loveno, in Valcamonica (Brescia). I due - lui del posto, lei invece residente a Rezzato, anche se originaria del Sudamerica - sono stati trovati ieri pomeriggio privi di vita, riversi nel bagno, dai genitori del ragazzo. Avevano ricevuto una telefonata dai genitori della fidanzata preoccupati perché non riuscivano a mettersi in contatto con la figlia dalla sera precedente. In base ai riscontri dei carabinieri della compagnia di Breno, a causare la tragedia sarebbe stato il malfunzionamento dello scaldabagno, che presentava la canna fumaria ostruita.