Fidanzati uccisi in casa: sospetti sul padre di lei

I carabinieri hanno sequestrato due fucili al padre di Sara Baldi, 23 anni, la ragazza trovata morta l’altro ieri insieme con il compagno Imad Merouane, 27 anni, nella loro abitazione di Prato. Secondo l’autopsia infatti, non si è trattato di un omicidio-suicidio: i due giovani sarebbero stati colpiti non solo a coltellate ma anche da alcuni proiettili, esplosi con un’arma da caccia. L’uomo, su cui si concentrano le attenzioni degli investigatori è Roberto Baldi, cugino di Stefano una delle vittime del mostro di Firenze, ammazzato con la fidanzata Susanna Cambi. Lui, 24 anni operaio tessile di Calenzano (Firenze), lei commessa di 26 anni - furono uccisi il 22 ottobre 1981.