Fideuram spinge l'utile (+9,8%). Bene le masse

La raccolta netta è stata di 496 milioni per una crescita del 54% al netto dello scudo fiscale

Risultati in crescita per Banca Fideuram. La boutique del risparmio gestito del gruppo Intesa Sanpaolo ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 69,7 milioni, in aumento del 9,8% rispetto a marzo 2010. Le masse amministrate si sono attestate a 71,7 miliardi (+3,2% sul primo trimestre 2010). Il margine di interesse, pari a 30,8 milioni, ha registrato un aumento del 12% grazie alla dinamica dei tassi.
La raccolta netta totale è stata positiva per 496 milioni, in linea con il primo trimestre 2010 e in crescita del 54% al netto dello scudo fiscale. Le commissioni nette si sono attestate a 144,4 milioni (+ 9,1%), mentre il rapporto cost/income è sceso al 43,1% (dal 45,3% di fine 2010).