Fiera, anziani in festa per dimenticare l’età

La Festa dell'età libera, in programma alla Fiera del mare dal 2 al 4 maggio, è solo il punto di partenza del «Progetto Anziani» promosso dalla fondazione Carige col patrocinio della banca e di tutti gli enti locali. Se la finalità della festa è quella di rappresentare un momento di condivisione attraverso concorsi di pittura, poesie, racconti, mostre fotografiche e gare di ballo, il progetto mira ancora più in alto: «Vogliamo accrescere il benessere sociale, prevenire e sostenere le fragilità semplici e complesse degli anziani, ridefinire il loro ruolo nella società», dice Pierluigi Vinai, vice presidente della fondazione. L'iniziativa, che si svilupperà all'interno di nove aree territoriali (cinque a Genova, le altre quattro nell'imperiese, nel savonese, nello spezzino e nel Tigullio) prevede corsi di informatica, di canto e recitazione, e ancora: seminari sui corretti stili di vita, laboratori per la promozione dei rapporti intergenerazionali, visite delle città e partecipazione a eventi culturali. Ma il Progetto anziani non trascura neppure quelle attività socio - assistenziali e di solidarietà sociale, tanto più sentite in una regione come la nostra con l'indice d'invecchiamento (rapporto tra over 65 e resto della popolazione) più alto d'Italia: 26,5 a fronte del 19,7 nazionale. Quindi verranno promosse attività di monitoraggio, telesoccorso, visite a domicilio e servizi di accompagnamento.
«Partiamo seguendo cinquecento anziani all'anno, ciascuno dei quali riceverà due visite mensili e una telefonata settimanale dalle associazioni di volontariato che hanno appoggiato l'iniziativa», spiega Claudio Regazzoni, consigliere della fondazione Carige. È prevista anche la creazione di un tavolo di lavoro con enti locali, Forum del terzo settore, Asl e sindacati per costituire una banca dati delle fragilità sociali e fisiche nelle persone ultrasessantenni. Il progetto anziani avrà un prologo festoso con la kermesse alla Fiera del mare (padiglioni C e S) che vedrà l'intervento venerdì 2 maggio dell'Arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco. Per tutti e tre i giorni della festa è previsto un servizio gratuito di bus navetta circolare dalla stazione Brignole alla Fiera di Genova dalle 8 alle 19. Nel frattempo sono stati già prenotati cento pullman da tutta la Liguria. Ingresso gratuito.